I miei viandanti

giovedì 15 maggio 2008

Budino di Pane e Frutta

Proprio questi giorni che ho la macchina fotografica che freme nella borsa, sto impicciatissima col lavoro per cui, purtroppo, la gita programmata per sabato al Roseto va a farsi friggere: mi rifarò domenica, spero, dai miei genitori, e magari riesco ad organizzarmi per le rose per lunedì.
Nel frattempo mi sono resa conto di avere decine di ricette già pronte con le fotografie: alcune magari le rifarò, ma alcune sperimentazioni ve le beccate con le foto racchie, tipo questa.
L’altro giorno ho provato a fare il Babà di Artusi: stupidamente ho seguito la ricetta sull’Enciclopedia della Cucina di Repubblica, senza andare a controllare l’originale.

In alcuni casi ho riscontrato degli errori negli ingredienti, ed anche questa volta, mentre facevo il dolce ( a tripla lievitazione) ho pensato che fosse così: l’impasto, che secondo la ricetta andava lavorato a lungo, era colloso e assolutamente non lavorabile, almeno così pensavo io. Difatti, ero convinta che andasse lavorato con le mani, tipo pasta lievitata o pasta frolla, visto che si tratta, come la brioche, di un tipo di pasta con lievito di birra a lunga lievitazione.


Alla fine, per impastare decentemente, ho dovuto aggiungere per 150 grammi di farina ai 260 della ricetta, e già la cosa mi suonava male. Però ha lievitato benissimo, e alla fine sembrava uguale a quello della foto.

Invece il risultato, al pari del famoso Kugelhupf, è stato abbastanza deludente, anche non se non disastroso come quello: poco dolce e un po’ secco, tipo pan brioche, sembrava più una ricetta salata che dolce.
Per curiosità sono andata a controllare la ricetta originale, mannaggia a me: nelle istruzioni di Artusi, infatti, era specificato che l’impasto andava lavorato sì a lungo, ma non sul piano con le mani, bensì nella ciotola col mestolo, praticamente al pari di un ciambellone o della frolla all’olio.
Per non buttare il tutto, ho deciso di provare, come l’altra volta, ad utilizzare il dolce per fare un budino di pane, sperando di trovare, stavolta, la ricetta giusta.
Ed infatti, per fortuna, ho trasformato un pezzo del babà in qualcosa di morbido e commestibile.
La dizione era Budino di Pane e Frutta, su un vecchio numero di Cucina Moderna, e tale ve lo riporto. Ho cambiato qualcosa negli ingredienti, tre uova forse sono troppe, meglio metterne due, inoltre ho saltato il primo passaggio, cioè la rosolazione dei cubetti di pane in 30 grammi di burro.
Il dolce non è riuscito affatto male, morbidissimo (anzi, attenzione a rovesciarlo perchè si sfascia facilmente).
La seconda sperimentazione del Babà è andata meglio, ma quella ve la posto la prossima volta.
Ricetta, per una teglia da 22 centimetri, meglio se a cerniera (questa nella foto è la versione rovesciata, con uno stampo dal fondo leggermente tondeggiante):

  • 300 grammi di pane briochato (o morbido)
    2 uova grosse
    50 grammi di zucchero (di più se il pane non è dolce, il mio lo era, essendo un babà)
    2,5 dl di latte
    Un pugno di uvetta ammollata (nel mio già c’era)
    1 mela
    1 pera


Fare a pezzi il pane e metterlo in una terrina capiente, versarvi il latte e mescolare bene col mestolo, in maniera da formare una poltiglia.

A parte, montare con la frusta elettrica le uova intere con lo zucchero.

Unire le uova al pane, quindi aggiungere una mela e una pera a dadini, e mescolare bene.
Ungere abbondantemente uno stampo da 20-22 centimetri, cospargerlo di zucchero e versarvi il composto.

Pareggiarlo bene, quindi infornare nel forno caldo a 180 gradi, sul ripiano centrale, per 50 minuti.


Farlo freddare, staccarlo con delicatezza dalle pareti della teglia, quindi capovolgerlo su un piatto e spolverizzarlo con zucchero a velo.

16 commenti:

  1. Uuuhhh..mi piace tanto la torta di pane!ti é venuta splendida :)

    RispondiElimina
  2. Bella, a mio marito piace molto la torta di pane. Da provare anche la tua versione. Ciao :)

    RispondiElimina
  3. bella questa torta di pane....sai una cosa...io con i lievitati....dolci e non...non me le faccio tutte queste paranoie che leggo sui blog...tripla lievitazione...bianchi montati a parte...impastare con le mani o non...impastare 15 minuti....devo dire che io impasto tutto con il binmby una 30 di secondi...per i dolci mai montato i bianchi a parte...vengono perfetti....il babà poi...ci metto davvero pochissimi minuti a prepararlo....viene una favola....il segreto del babà è tutto nella bagna....a volte penso che dovrei provare a perdere più tempo in queste preparazioni...ma poi alla fine dico....non ne vale la pena....:-)))un baciottolo
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. @ AnnaMaria: anch'io molte volte sono empirica nelle mie sperimentazioni!
    Purtroppo non possiedo il Bimby, per cui devo fare tutto a mano...
    Il babà dell'Artusi non è come lo intendiamo noi, però: è piuttosto un pandolce! Il babà vero non l'ho mai fatto...

    @ Nightfairy e Emi: è stato un riciclo d'urgenza, però non è venuta male!

    RispondiElimina
  5. dai questo riciclo ha espresso tutta la tua creatività....e non dire foto racchie...devi dire foto belle in attesa di quelle stratosferiche!!!un baciotto

    RispondiElimina
  6. La ricetta del budino di pane è veramente garbina ! Baci Laura

    RispondiElimina
  7. grazie cara omonima! ératico il riciclo creativo, che di questi tempi magri è indispensabile...

    RispondiElimina
  8. Passaggio notturno per augurarti un sereno inizio di settimana :) bacio!

    RispondiElimina
  9. il blog di veronica cresce ogni giorno di più....merita un occhiata
    http://ledeliziedellagiovaneeta.myblog.it/
    un bacio:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  10. vado a guardarlo
    :-)

    RispondiElimina
  11. ciao carissima!
    mi è venuto in mente che forse...perché non provi con la tarte tatin? ho trovato la ricetta qui: http://www.tartetatin.it/tarte-tatin

    però ti prego: se la fai metti le foto del procedimento passo passo?
    GRAZIE mille, io ci ho provato ma il rovesciamento è stato drammatico.

    RispondiElimina
  12. ciao carissima!
    mi è venuto in mente che forse...perché non provi con la tarte tatin? ho trovato la ricetta qui: http://www.tartetatin.it/tarte-tatin

    però ti prego: se la fai metti le foto del procedimento passo passo?
    GRAZIE mille, io ci ho provato ma il rovesciamento è stato drammatico.

    RispondiElimina
  13. ci avevo provato tanto tempo fa, e le mele rimasero tutte attaccate alla teglia, ma magari sono migliorata come pasticcera: riproverò!

    La rovesciata all'ananas è venuta benissimo, ma la pasta sotto non era sfoglia, forse le fette si sono attaccate meglio all'impasto, mah!

    Comunque vado a vedere la ricetta, posso sempre provarci

    Saluti e baci a tutti

    RispondiElimina
  14. Sono molto curiosa di provare il tuo budino d pane e frutta, mi piacciono le ricette in cui si recupera il pane ^_^

    RispondiElimina
  15. anche a me piacciono i budini di pane, e poi mi sembrava un peccato buttare il babà! Non so come viene col pane normale, perchè nella ricetta era specificato pane briochato, quindi non pane normale, ma si può sempre provare, magari aggiungendo più zucchero!

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails