I miei viandanti

lunedì 1 settembre 2014

Resoconti estivi e disastri felini



Cari amici
è davvero tantissimo tempo che non scrivo su questo blog, anche se la mia estate si è srotolata relativamente tranquilla, e forse leggermente inconcludente, visto che il lavoro è finito a giugno e on mi pare di aver combinato nulla di particolarmente utile, da allora. Eppure servono anche questi periodi di riflessione, di transizione da una stagione all'altra.





Siamo a settembre e ancora mi sembra che le vacanze debbano cominciare, non che siano già finite da un pezzo, è volata un'intera stagione senza quasi che me ne accorgessi.

Com' andata la vostra estate? Avete fatto bei viaggio, visto luoghi affascinanti e sconosciuti?

Io sono andata al paese dei nonni, quest'anno vacanze davvero tranquille, familiari anche se un po' rigide, almeno come temperatura. Nonostante si fosse a 70 chilometri da Roma, mentre i miei amici rimasti in città si scioglievano dal caldo, noi la sera dormivano sotto la copertina di pile, e la sera un bel golfino non ce lo toglieva nessuno.





 Non posso quindi dire di aver visto luoghi sconosciuti del tutto anche se, avendo tre settimane a disposizione, abbiamo siamo tornati sia in posti notissimi, ma  anche scoperto tanti piccoli paesi che conoscevo solo di nome, pur essendo il nostro paese solo a pochi chilometri di distanza.

Devo ammettere che i primi giorni sono stata più agguerrita, con la macchina fotografica, poi mi sono lasciata prendere dalla pigrizia e, pur avendo visitato dei paesini davvero deliziosi come Olevano o Sambuci, non ho neanche un'immagine da mostrarvi.




Però ho fatto delle belle foto di Villa d'Este, in cui non tornavo da almeno dieci o quindici anni, e per la prima volta sono salita al Tempio della Fortuna di Palestrina, un paese che frequento da trent'anni e che però conosco solo in minima parte. Sono rimasti ancora nella lista dei posti di ri-visitare Villa Adriana e la parte medievale di Tivoli, ho rimandato di giorno in giorno fino a quando non è stato troppo tardi.





In compenso, avevo la macchina sempre pronta per fotografare i due piccoli teppisti che ormai sono sulla strada per diventare dei criminali provetti.
Ormai hanno quattro mesi, sono diventati e alti e smilzi, vivacissimi, inseparabili: hanno l'argento addosso e combinano disastri su disastri, soprattutto quando si scatenano dentro casa, volando leggiadri su mobili, tavoli e suppellettili, con i risultati che potete ben immaginarvi.




I primi giorni rimanevano un po' sulle loro, poco convinti di dare confidenza a due umani sconosciuti con una gatta scontrosa al seguito, poi invece si sono rivelati davvero dolci e coccolosi, si sono assuefatti anche alla mia macchina fotografica e quasi sembravano mettersi in posa.
Tutti e due l'ultim giorno hanno rischiato di essere infilati  nella valigia ed essere portati a Roma di nascosto, tanto ci dispiaceva lasciarli lì, ma Titti certo non avrebbe gradito.





Nonostante fossero in due piani diversi, Titti ha preso molto male la comparsa improvvisa in quello che lei considera comunque casa sua (sono 17 anni che ci passa le vacanze, solitamente con Koko, quest'anno da sola) di due piccoli e irritanti intrusi. Ombra e Luce, lei soprattutto, volevano ingenuamente fare amicizia, ma la vecchietta ha messo subito in chiaro che lei, di fare comunella con chicchessia, non ne aveva la benché minima intenzione, nessuna proprio.



Purtroppo per lei, né il vecchio e scalcagnato Nerone né i petulanti piccolini pieni di energie, né il poco amichevole cane dei vicini, sono rimasti minimamente impressionati dalle sue performance di soffi e ringhi furibondi, considerando le minacce dell'anziana cicciona davvero poco credibili: per cui nel nostro appartamento era tutto un via vai di gatti che si mettevano di impegno a darle il massimo fastidio sotto il suo sguardo oltraggiato e impotente, chi curiosava in giro, chi mangiava la sua pappa, chi beveva nella sua ciotola, chi addirittura scendeva dal piano di sopra solo per fare pipì e pupù nella sua comoda, in maniera sfacciatissima.

Insomma, sono stati giorni di grandi emozioni, per tutti.

martedì 22 luglio 2014

Ciambella allo Yogurt e Cannella



Carissimi
periodo intenso anche se non per il lavoro, che al momento è finito e poi a settembre si vedrà.

mercoledì 2 luglio 2014

Piccoli teppisti crescono



Questa settimana sono tornata da mia madre, per fare una gita in Toscana (all'isola del Giglio) di cui vi mostrerò delle belle fotografia, ma nel frattempo godetevi queste immagini: Ombra e Luce crescono vispi, affamatissimi, e hanno preso rapidamente possesso anche del giardino.

martedì 24 giugno 2014

Nuovi arrivi felini



Carissimi,
è stato davvero un periodo intensissimo, sia per il lavoro che per svariate scadenze di domande, per cui non ho avuto il tempo di fare nulla.

lunedì 26 maggio 2014

Torta di Mele e nuovi scorci casalinghi



Le settimane sono davvero volate, per fortuna si sta avvicinando il mio lungo periodo di riposo estivo, recupererò tutto quello che ho tralasciato in questo periodo, e soprattutto mi farò delle belle dormite la sera, visto che con i miei orari di lavoro torno sempre tardi e non mi addormento prima dell'una o le due.


Questa estate vi avevo mostrato le foto del nostro soggiorno, la camera soppalcata, prima del restauro: le pareti necessitavano di una bella imbiancata, ma poi quest'inverno abbiamo anche ripensato ai mobili, alla disposizione generale: abbiamo una casa piccola, per cui necessariamente si devono fare delle scelte, non c'è spazio per tutto quello che vorremmo, e tutta la casa è un work in progress, i miglioramente non finiscono mai.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails