I miei viandanti

venerdì 6 giugno 2008

Le ricette di Nonna Pina

Io adoro il plumcake, solo che solitamente contiene una bella dose di burro, per cui evito.

Ultimamente però ho trovato in rete una raccolta di ricette chiamate "di Nonna Pina": altro non sono che scannerizzazioni di foglietti ingialliti scritti a mano con quella bella calligrafia di una volta (uno riporta la data 1959-1960), appunti presi al volo, ritagli spiegazzati di giornale.
Le ricette sono semplici e tradizionali, addirittura le denominazioni ora fanno sorridere, tipo Palline di Berlino, che poi ho capito essere i Krapfen! Chiunque sia stato l'artefice di questa raccolta, grazie!
Beh, tra tutte queste ricettine che ho trascritto accuratamente (e che prossimamente sperimenterò, come la Treccia lievitata al Latte), ho trovato un plumcake con ingredienti accettabili, ed ecco il risultato:


Ingredienti per una teglia 30 per 12 centimetri (però è venuto leggermente basso, se ne avete una più corta forse è meglio)

250 grammi di farina
125 grammi zucchero
125 grammi burro
3 uova intere
100 grammi frutta candita
90 grammi uvetta ammollata e strizzata
Un bicchierino rum (io ci ho messo il vinsanto, niente male)
Mezzo cucchiaino lievito in polvere
Buccia grattugiata di limone

Lavorate il burro morbido con lo sbattitore, unite lo zucchero, un pizzico di sale, le uova una ad una, il limone, il liquore, la farina mescolata al lievito.

Montate bene il composto, nel caso aggiungendo un po' di liquore, quanto basta per avere un composto tipo purè, poi aggiungete frutta candita ed uvetta.
Imburrate uno stampo rettangolare, fate cuocere a 180 gradi per circa un’ora.

9 commenti:

  1. sempre buonissimi i dolci classici...buon fine settimana:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  2. Che bello questo plumcake tutto colorato!le ricette delle nonne sono sempre le migliori :) Un bacione!

    RispondiElimina
  3. anch'io adoro i dolci semplici di una volta, e questo plumcake è buonissimo!
    Buen week end a tutte e due
    :-))
    Baci

    RispondiElimina
  4. il colore del plum è davvero particolare...ma questa raccolta trovata con metodi così moderni che sa di storia e di nonna che meraviglia

    RispondiElimina
  5. infatti quando ho aperto il file compresso pensavo fosse un documento Word, e invece mi sono trovata decine di foglietti scritti a mano, chiunque sia stato è stato geniale!
    A me non sarebbe mai venuto in mente...
    Alcune non le userò mai, tipo la Lepre in Salmì, però altre sono interessanti, soprattutto le cose lievitate! Evidente che all'epoca andavano più i dolci con il lievito di birra, perchè quasi tutte le ricette lo contengono!

    Ps. comunque ho fatto la tua ciambella lievitata, buonissima, prossimamente la posterò!

    RispondiElimina
  6. mamma mia che bellezza questo Plumcake!
    mi viene voglia di copiartelo!
    Onestamente.... mi vien voglia di copiare un mucchio delle tue cosine..... ma il tempo.... o il tempo.... dove lo venderanno il tempo tiranno?
    nasi nasi

    RispondiElimina
  7. E' un dolcetto facilissimo e veloce, ultimamente io pure sono sempre un po' di fretta! Mi piacerebbe impastare e fare cose più elaborate, ma neanche io ho tempo ed energia, per cui qualche ricetta veloce fa sempre comodo!
    Bentornata tra noi!!!

    RispondiElimina
  8. Questo plumcake mette allegria! E le ricette antiche "della nonna" mi garbano proprio tanto! Baci Laura

    RispondiElimina
  9. è venuto molto colorato, è vero!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails