I miei viandanti

venerdì 29 agosto 2008

Marmellata di Melone e Limone

Ho visto questa meravigliosa ricetta sul sito della cara Lo, Galline 2nd Life, e non ho potuto fare a meno di sperimentare questa marmellata fatta con un frutto così insolito, ma talmente abbondante in questo periodo, dal colore e dalla polpa decisamente estivi, che evoca immediatamente il sole, il mare, le vacanze .

Il risultato è decisamente particolare, diverso dal gusto delle altre marmellate, meno dolce, insolito, ma a me è piaciuta moltissimo.



Credo che le sue caratteristiche derivino sia dalla piccola quantità di zucchero, compensato però dalla dolcezza del melone, sia dal fatto che si usa lo zucchero di canna, e anche per la decisa presenza di succo e buccia di due limoni.


La pagina di Lo è questa, con spiegazioni e tutto, io vi trascrivo le dosi che sono venute a me:



per circa 850 grammi di marmellata
  • 3 meloni (un chilo e mezzo di polpa al netto)

  • 400 grammi di zucchero di canna

  • 2 limoni (succo e buccia grattugiata)
  • mezzo bicchiere di acqua
Ho messo a cuocere il melone a pezzi col limone e l'acqua, poi dopo mezz'ora, secondo le indicazioni, ho aggiunto lo zucchero di canna, mescolando in modo da farlo sciogliere.

La cottura è stata in tutto, a fuoco molto moderato, di due ore circa.

10 commenti:

  1. Mai assaggiata, a vederla cosi è invitante!! :-)

    Un abbraccio, a presto!! ;-)

    RispondiElimina
  2. vero che ha un bel colore?
    Mi ricordo veramente l'estate!
    un abbraccio a te

    RispondiElimina
  3. ciao Geillis, anche io ho fatto questa marmellata...il sapore è proprio come lo descrivi, è vero è molto particolare, e anche a me piace molto. Forse lo zucchero è poco, io ho seguito la ricetta di Lo dimezzando le dosi. Ho pensato anche di aver messo troppo succo di limone, forse la prossima volta lo eviterò! A mia sorella non è piaciuta, quindi ora aspetto i pareri degli altri membri della famiglia!

    RispondiElimina
  4. mi è sembrata dolce abbastanza, anche se secondo me è il melone che l'addolcisce, più che lo zucchero: sicuramente è un po' insolita, molto melosa, non credo che piaccia a tutti!
    In quanto allo zucchero, penso di aver aumentato la dose, rispetto a Lo, anche se di poco, ed il limone si avverte ma non troppo, eppure i limoni erano grossi!

    RispondiElimina
  5. quante buone marmellate!! io le adoro! quanto mi piacerebbe farle..ma non sono capace e ci vuole troppo tempo! mi accontento di quelle + particolari comprate nelle località di vacanza e di quelle comprate al supermercato va beh!Visto che purtroppo mamma che un tempo le faceva ora non ha più la forza Buon we!

    RispondiElimina
  6. Anch'io sono una neofita, le prime esperienze sono state un disastro: la marmellata di arance l'ho fatta bruciare, e quella di fichi ho utilizzato dei vasetti vecchi ed è ammuffita nel giro di pochi giorni

    Quest'anno però mi ci sono messa d'impegno, e quel po' di tempo che occorre viene ripagato dal risultato, credimi!

    RispondiElimina
  7. Brava Laura, prima o poi mi cimenterò anch'io nelle marmellate! Quest'estate la sorte della frutta che passa tra le mie mani è sempre la stessa... frullatore, stampini per ghiaccioli e freezer! Cat

    RispondiElimina
  8. più facile a farsi che a dirsi, credimi! anch'io pensavo fosse più complicato ma, una volta imparato il metodo di sterilizzazione e dotata di attrezzi ad hoc, ti assicuro che è facile!

    RispondiElimina
  9. ma ch ebello ch ehai fatto la marmellata...è buona e particolare vero??? a me piace tantissimo! grazie per aver provatola ricetta un abbraccio

    RispondiElimina
  10. decisamente diversa, ci vuole un po' per abituarsi, però a me è piaciuta!
    Sperimento le tue ricette molto fiduciosamente, come vedi!
    :-)

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails