I miei viandanti

martedì 21 ottobre 2008

Voilà le pain au chocolat

Visto che sono in tema di Parigi, eccovi una ricetta presa dal delizioso blog di Mimine, a cui ho rubato anche la ricetta della Brioche de Rinxent (avvertendola, naturalmente: Mimine non parla italiano, e si è un poco meravigliata per aver visto citato il suo blog su un blog italiano, ma le ha fatto piacere).

Mimine fa dei dolci meravigliosi, molto francesi, elaborati, bellissimi da vedere.
Una consistente parte dei suoi dolci è di base lievitata, croissants, brioches, trecce: come questi pains au chocolat, che però, a differenza di altre sue ricette, hanno una composizione più leggera, meno burrosa.
Questa è la pagina originale con le fotografie del procedimento; Mimine ne ricava 4 ma ne consiglia di farne 6: io direi la la verità sta nel mezzo, perchè i suoi sono molto cicciotti e i miei un po' poco, con 5 credo sarebbero perfetti.

Ingredienti:

250 grammi di farina
1 cucchiaino di sale
1 sacchetto di lievito di birra secco
120 ml di latte tiepido
40 grammi di zucchero
100 grammi di burro morbido
1 uovo per dorare
cioccolato a barre


Io usato dei pezzi di uovo di cioccolato che avevo in freezer, così li ho tolti di mezzo. Ho inoltre usato dosi doppie, me ne sono venuti dodici, di cui alcuni li ho farciti con un cucchiaio di marmellata di ciliegie.

Fare la fontana sulla spianatoia, quindi aggiungere il sale, lo zucchero, il latte con sciolto il lievito di birra secco, il burro morbido e impastare per 15 minuti fino ad ottenere una pasta omogenea.

Mettere la pasta in un luogo caldo e riparato e farla lievitare almeno un'ora.

Col mattarello stendere un rettangolo 20 per 50 cn, quindi tagliare 5 strisce di pasta.

Porre una barra di cioccolato all'inizio, fare un giro e mettere un'altra barra di cioccolato, quindi terminare il giro (non deve essere proprio tubolare, diciamo una specie di strudel).

Mettere i cinque pains su un foglio di carta forno, al riparo, e farli lievitare almeno altri 40 minuti.

Battere l'uovo con un cucchiaio di zucchero vanigliato, spennellare abbondantemente le cinque paste ed infornare 15 minuti a 220 gradi (io li ho messi sul ripiano centrale).
Io ho scelto di spolverizzarli di nuovo di zucchero a velo: la versione qui sotto è con marmellata di ciliegie (a mio marito non piace la cioccolata, lui si è mangiato questi ed io quelli al cioccolato )

14 commenti:

  1. Riguardo il cimitero di pere-lachaise, ma il suo sito, lo conosci???
    ti lascio il link!! ^__^

    www.pere-lachaise.com/

    p.s.: ottimo il panozzo al cioccolato... ^_^

    RispondiElimina
  2. Proprio bello il tuo 'pain au chocolat'!
    baci
    dida

    RispondiElimina
  3. veramente non ci avevo pensato al link del cimitero, lo aggiungo subito!!

    Grazie Dida, non ti pare una ricetta molto charmante?
    :-))
    Mimine è davvero brava, bisogna solo masticare un po' di francese

    RispondiElimina
  4. Mmm, che delizia!!! Una degna alternativa al cornetto!! Ricetta salvata! Cat

    RispondiElimina
  5. Buonissimi! ne vorrei tanto uno adesso :)

    RispondiElimina
  6. Ciao!!
    Ma guarda che questi tuoi panetti non hanno nulla da invidiare a quelli di Mimine...anche i tuoi dolci sono sempre stupendi e perfetti!!
    Questi panini devono essere favolosi, e originale anche la forma che gli hai dato!!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Ma non puoi fare dei dolci così invitanti!
    Sono meravigliosi, da provare.
    Baci

    RispondiElimina
  8. Da quando me l'hai fatta conoscere con la Brioche de Rinxent, Mimine non la mollo più, infatti anche questi pain au chocolat sono meravigliosi! Elga

    RispondiElimina
  9. che meraviglia sei stata bravissima...sono stupendi....e poi io adoro i lievitati!!!

    RispondiElimina
  10. come ne vorrei uno adesso, è proprio il genere di dolci che adoro!!!

    RispondiElimina
  11. Bellissimi questi pani e complimenti per il tuo splendido blog!

    RispondiElimina
  12. @ Barbara: grazie e benvenuta!

    @ Polinnia: anch'io ho una predilezione per i lievitati, forse perchè ho cominciato a farli da poco ed è ancora una sfida!

    @ Lo: ancora mi ricordo la tua ciambella lievitata, un vero successo!

    @ Elga: io adoro il blog di Mimine, forse perchè è così francese, e poi lei è bravissima

    @ Viviana: non sono difficili da fare, ed hanno uno splendido aspetto

    @ Manu E Silvia: sono divertenti anche da fare, oltre che buoni da mangiare! Un bacione anche a voi

    @ Cat: se li fai, dimmi se ti sono piaciuti: sono molto più leggeri di una brioche, almeno come quantità di burro! Anche con la marmellata non sono male, ma con la cioccolata sono libidinosi

    @ Elisabetta: grazie per i complimenti e per la visita!

    RispondiElimina
  13. Sei bravissima! Complimenti. Se ti va passa da me. Cucinadifotografia.blogspot.com

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails