I miei viandanti

lunedì 17 marzo 2008

Colazione del lunedì: Pancakes ricotta e gocce di cioccolato


Buona settimana a tutti!! Il cielo non entusiasma, e neanche il clima, ma oggi sono ottimista, la primavera non è lontana...
Siccome stamattina (stranamente) alle sette e trenta ero già arzilla, ho deciso di non perder tempo a letto e di concedermi una colazione di lusso, tipo Bed and Breakfast: insomma, di coccolarmi un po', anche perchè oggi per me non è giorno di lavoro, per fortuna, quindi non ho la sindrome del lunedì nero.

So che mi odierete tutti, ma stamattina mi sono concessa dei Pancakes caldi caldi, fatti al momento, su ricetta di Nigthfairy, la deliziosa fatina che fa dei dolci fantastici.

Li avevo già sperimentati, venuti buonissimi di sapore ma non entusiasmanti d'aspetto, allora mi sono adoperata per raffinare la tecnica, perchè è facilissimo farli attaccare, se non si usa la padella giusta. Questa volta ho fatto metà dose, visto che ero sola, e sono venuti tre grossi pancakes, morbidi, caldi e soffici (anche Titti ne ha mangiato un pezzo, ma questo non conta perchè lei è onnivora).
Quelli di Nightfairy, dalla sua foto, sono venuti più gonfi, i miei sembrano proprio dei Pancakes classici, ma evidentemente lei ha una padella migliore, e soprattutto della misura giusta, cioè della misura del pancake! Io ho usato la frittatiera (la padella doppia), perchè l'altra volta nella padellina normale mi si sono incollati, sfasciandosi un pochino, ma il sapore è comunque spettacolare.

Per la ricetta originale la pagina è questa, la riporto solo per la cronaca:
  • 200 grammi di ricotta

  • 2 uova intere

  • 8 cucchiai di farina

  • 3-4 cucchiai di zucchero

  • un cucchiaino e mezzo di lievito

  • 50 grammi di gocce di cioccolato

  • 125 ml di latte

  • un pizzico di sale
Dividere i tuorli dagli albumi, montare questi ultimi con un pizzico di sale a neve.

Battere con la frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungere la ricotta, il latte, la farina ed il lievito, in ultimo mescolare la gocce di cioccolato.

Imburrare od oliare leggermente una piccola padella antiaderente (o ancora meglio, la padellina per le crepes), ma deve essere veramente antiaderente, sennò si attaccano subito, far riscaldare la piastra e poi abbassare il fuoco, e quindi versarvi 3/4 di mestolo da minestra di impasto (mezzo è poco, uno intero è troppo).

Far cuocere a fuoco leggerissimo (si bruciano subito), poi delicatamente rivoltare il pancake, questa è l'operazione più complicata: far cuocere anche l'altro lato, poi servire subito.

Freddi sono buoni, ma caldi sono da urlo...un ottimo modo di iniziare la settimana, ve lo assicuro! Chi passa da queste parti, è invitato al Bed and Breakfast da Geillis...

13 commenti:

  1. bella colazione coccolosa!!! hai fatto bene a prenderti cura di te!!! kiss Lo

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto ci vuole! Chiunque passa di qua, è il benvenuto...

    RispondiElimina
  3. Fantastica colazione!! buona settimana!!!
    baci
    Grazia

    RispondiElimina
  4. Anche a te carissima Grazia, passo sempre da te a vedere le tue novità!

    RispondiElimina
  5. Spetta te che adesso sono in partenza... ma appena torno devo riuscire ad incontrarti!!!
    Magari decidiamo di aprire insieme una locanda, la locanda con i baffi!!
    nasinasi

    RispondiElimina
  6. Magari miciapallina, sarebbe bellissimo!

    RispondiElimina
  7. uhhhhhhh che meraviglia questi pancakes!!! voglio provarli assolutamente!!! Bravissima!
    baci
    giù

    RispondiElimina
  8. Alla mattina i pancakes sono una delizia!
    Tutto bene?
    Io arrivo sempre in ritardo...per i biscotti al formaggio non sò darti una risposta, se vuoi prova con un'altra qualita.
    Scusa, a presto.

    RispondiElimina
  9. Ciao Viviana, magari provo con un altro tipo di formaggio, poi ti faccio sapere...

    RispondiElimina
  10. Sono bellissimi!!!sono contenta che la ricetta ti sia piaciuta :)

    RispondiElimina
  11. grazie a te per la bellissima ricetta, cara fata!

    RispondiElimina
  12. Ma quanti ne vengono?

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails