I miei viandanti

venerdì 10 maggio 2013

Rosso fragola e giallo banana



Stavo commentando con i miei amici su Facebook, proprio ieri sera, che il post in assoluto più commentato e con più feedback, di 540 post scritti in cinque anni è mezzo, non è stato una ricetta, un viaggio, una città, un libro, niente di argomento letterario, archeologico, artistico, culinario o fotografico.
E' stata la mia piccola casa, il divano, gli oggetti del mio quotidiano, il gatto, le mie lampade.



Insomma, la semplicità più assoluta, perché casa mia non è come quella delle riviste, non ho oggetti di valore (o almeno di grande valore), la maggior parte sono ricordi di famiglia, quadri comprati solo per i colori e non per il prezzo, non ho pezzi di design e neanche qualche particolari di pregio.


Ho suggerito, visto l'interesse, che potrei continuare con la cucina, poi il bagno, il ripostiglio e pure la cantina. Un mio amico  e vicino di casa ha suggerito spiritosamente la lettiera dei gatti, io altrettanto spiritosamente gli ho proposto di salire al suo terrazzo, di fotografarlo e fare finta che sia mio.

Scherzi a parte, sono contenta che vi sia piaciuta, forse ho dato l'impressione di aver voluto condividere con voi quello che ho tutti i giorni sotto gli occhi, come se la casa fosse una parte di me, assieme ai miei racconti, ai miei viaggi, alle cose che pasticcio in cucina e alle foto dei miei gatti, una finestra virtuale sulla mia vita.


Oltre a questo, sto passando un momento di pigrizia per me inusuale. Di solito sono molto energica, faccio tante cose, magari affastellandole disordinatamente, cercando di mescolare lavoro, tempo libero, pulizie di casa, cucina, spesa e visite culturali.

Col fatto che sono a casa da qualche mese, il tempo si è dilatato e, oltre a perdere la cognizione dei giorni, le cose da fare si diluiscono nel tanto tempo libero che ho, per cui non ho l'urgenza di fare quella cosa in quel dato giorno, perché posso rimandarlo al giorno successivo, o a quello dopo ancora, o dopo ancora, per cui si rischia di rimandarle a tempo indefinito.


Insomma, faccio le stesse cose che facevo prima ma avendo il doppio del tempo libero, non ottimizzo le mie giornate come dovrei: o forse questo è un riflesso condizionato dei lunghi anni in cui la mia settimana era scandita in maniera precisa, sento che dovrei organizzarmi in maniera produttiva, invece vivo sull'onda del momento. Devo ammettere che questi mesi piovosi non mi hanno aiutato, tante volte se non ho grandi urgenze di uscire, preferisco rimanere a casa a leggere un bel libro oppure a vedere le numerose serie che seguo, quasi tutte in inglese: sono talmente tante che ogni tanto mi confondo!



Comunque, ogni tanto vengo presa dalla voglia di fare qualcosa, e ieri mattina avevo fragole e banane in frigorifero, fresche fresche, e mi è venuta voglia di una torta fragolosa. Non ho cercato nessuna ricetta, ho buttato gli ingredienti così, come venivano.

Il risultato è una torta bassa, morbidissima, molto fruttosa (si sento molto sia le banane che le fragole) e anche piuttosto leggera perché c'è solo latte, niente burro e olio.



Torta morbida alle Fragole e Banane

Battere l'uovo intero con 100 grammi di zucchero semolato, con le fruste elettriche, in modo da avere un composto ben montato.

Aggiungere il bicchiere scarso di latte e qualche goccia di essenza di limone (oppure buccia di limone grattugiata).

Setacciare insieme la farina con il mezzo cucchiaino di bicarbonato e il lievito vanigliato, incorporate poco alla volta, sempre montando bene.

Unite una banana grossa ben schiacciata, mescolando bene nell'impasto.

Tagliate le fragole a pezzetti piccoli (io ho fatto ad occhio, una decina di grossi fragoloni) ed aggiungetele delicatamente.

Versate l'impasto in tortiera da 26 centimetri (anche da 24 se la volete più alta) foderata con carta forno, meglio se a cerniera. Vi consiglio di usare la carta forno perché essendo morbidissima, è difficile da sformare, rischiate di sfasciarla.

Mettete le fette della seconda banana sopra l'impasto. Potete spolverare di zucchero di canna  l'impasto crudo oppure spolverare la torta con zucchero a velo, una volta sformata.

Infornate per 35-40 minuti a 180 gradi sul secondo ripiano dal basso, forno a gas ventilato.

Spegnete il forno e lasciate dentro per dieci minuti, quindi togliete la teglia dal forno e fatela raffreddare bene.

Una volta fredda, sformatela delicatamente, togliendo da sotto la carta forno.



43 commenti:

  1. Ti capisco non è semplice modificare la propia vita sulla base del tempo a disposizione, anche per me è stato così nei miei primi mesi da disoccupata, ma poi ho cambiato e pur godendo di grande flessiilità mi sono organizzata le giornate.
    Questo anche in base al clima perchè se piove come oggi non posso lavare le lenzuola ad esempio.
    Mi viene più semplice trovare del tempo libero se appunto rispetto un programma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, bisogna organizzarsi comunque, altrimenti le giornate diventano infinite, eppure non si trova il tempo, o la voglia, di fare niente!

      Elimina
  2. Ma sai che anch'io, quando lavoravo, facevo il doppio delle cose? Ma adesso...me la godo un po', perchè sempre correre poi?!
    La tua torta fragole/banane mi ispira molto..e poi è pure light, va giusto bene per me!
    Buon fine settimana!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono l'unica ad avere il metabolismo impazzito dal tempo libero, pensavo di essere preda di una crisi di pigrizia acuta! Hai ragione, perché corre sempre?

      Elimina
  3. mi conosci lo sai che adoro la frutta negli impasti , davvero splendida questa tua delizia cara Geillis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sono contenta che ti sia piaciuta!

      Elimina
  4. Cara, il tuo tempo dilatato produce delle delizie, fragole e banane si sposano sempre. Mi hai fatto venir fame e.... voglia di vedere tutta la tua casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel post scherzavo, c'è poco altro da vedere, la cucina è piccolina anche se carina, cercherò di fotografare quello che posso!

      Elimina
  5. Saremo mica tutte impiccione ;-)? Il fatto è che casa tua è davvero deliziosa e le tue foto riescono a trasmettere una piacevolissima sensazione. Sai che anche io mi perdevo nei periodi di inattività, quasi facevo meno cose di quelle che riuscivo a fare quando lavoravo? E' che ci si crogiola all'idea che di tempo ce n'è! Non ti crucciare, cara, dopo la vita che hai condotto, un po' te lo meriti di goderti i tuoi spazi e i tuoi interessi! Che torta primaverile! Per essere un esperimento ti è riuscito proprio bene! Un bacio, amica mia, e buon fine settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per prima sono un po' impicciona, lo ammetto!!!

      Elimina
  6. ma questa torta è fantastica e quasi light, non c'è burro poco zucchero e un solo uovo, ok l'aggettivo light non è appropriato ma questa torta è perfetta per chi sta a dieta come me ed è anche tanto bisognosa di dolci!!!
    copiata!
    un bacio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, c'è moltissima frutta, poco zucchero e pochi grassi, eppure viene morbidissima e dolce proprio perché le banane e le fragole sono mescolate alla pastella, una fettina di questo dolce è sicuramente più salutare di tanti merendine!

      Elimina
  7. dimenticavo, mi piace l'idea degli ingredienti scritti direttamente sulla foto:)
    buon we tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, la trovo carina anch'io: devo ammettere che l'idea non è originale, l'ho visto in qualche blog e ogni tanto lo faccio anch'io!

      Elimina
  8. CARISSIMA GEILLIS,COMPLIMENTI E' DAVVERO UNA DELIZIA E ANCHE BEN PRESENTATA ...UN ABBRACCIO GRANDE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria, da te che metti tanta cura nelle presentazioni, è davvero un bellissimo complimento!

      Elimina
  9. Annoterò questa ricetta!Proprio l'altro giorno mi è venuto in mente di fare un dolce con le banane ma non ne conoscevo la ricetta.Proverò il tuo.Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia, fammi sapere se è stato di tuo gradimento, se lo provi!

      Elimina
  10. mamma mia sembra così buonaaaaa… ho una tale voglia di un dolce in questi giorni!!! buon weekend!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho voglia di dolce, nonostante sia perennemente a dieta, sono una stra-golosa, che ci posso fare?

      Elimina
  11. I momenti, giorni settimmane, mesi di cui parli sono neccessari per ricaricarsi e trovare nuove energie ed intraprendere nuove strade, non trovi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti devo prenderlo come un momento di rinnovamento, di transizione, e ricaricarmi di energie positive!

      Elimina
  12. Eccomi a ricambiare la gentile visita! Già che passavo di qui mi sono unita al tuo sito:)
    Banana e fragole è un coppia perfetta, e poi vedo che è leggera anche lei! Bene bene...
    Anche io ho due amatissimi gatti, Tabatha è uguale a Koko ed è adorabile, talmente affettuosa che a volte sconfina nell'invadenza! Mi sta attaccata come una cozza allo scoglio...
    Sono a casa da qualche mese anche io e so che ci si sente un po' spaesati e annoiati (non so se noti la voglia di chiacchierare), però possiamo sfruttare il nostro tempo per coltivare le nostre passioni, io spero di costruirci qualcosa...
    Scusa le tante parole!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia che piacere!! io ho un debole per i gatti siamesi, anche perché si somigliano molto ed in ognuno vedo il mio amatissimo Koko, invadente e coccolone anche lui ai limiti dell'indecenza! anch'io ora sono molto sola, mentre prima ero comunque costretta a lavorare con tante persone (lavoravo in albergo) ora vedo poche persone, in confronto a prima...forse è per questo ho ricominciato a scrivere tanto! Mi ha fatto tanto piacere la tua chiacchierata, grazie

      Elimina
  13. E' vero, cara Laura... ho notato anch'io che i post più semplici sono quelli più apprezzati! Come questa torta che è magnifica! Ricordo ancora, quando ero bambina, le torte si facevano tutte così, in maniera approssimativa ed erano ottime... alla faccia di chi dice che la pasticceria è una scienza esatta!!! Ma dove ??? ;))))) Sulla pigrizia da disoccupata ti capisco, purtroppo ne so qualcosa... solo che io è tanto tempo che non ho un lavoro e ora comincio a risentirne :((((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, mia madre fa tutto ad occhio, quando le chiedo le ricette dei dolci sono impossibili da replicarsi!! Mi sembra che tra molte amiche blogger la disoccupazione sia endemica, davvero un brutto periodo

      Elimina
  14. Una torta presentata così con questo colori meravigliosi è uno spettacolo già a vedersi, finirebbe in un battibaleno.
    Complimenti e buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i colori e mi piace fare delle foto squillanti, e poi in questo caso il giallo e il rosso erano d'obbligo!

      Elimina
  15. Io penso che il successo della tua casa si può spiegare con il calore che emanava: a me sembrava di stare veramente a casa tua, pronto a sedermi sul divano per fare due chiacchiere con te!
    Anch'io, da quando non lavoro più, ho perso la cognizione del tempo: mi sembra sempre sabato! Ma tu sei giovane e non ti devi impigrire (e il tuo bellissimo blog non deve essere il tuo solo passatempo!). Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quanto al giovane, parliamone...diciamo di mezza età, ormai! ma non mi arrendo, questo è solo un periodo di transizione, almeno spero...

      Elimina
  16. forse perchè si è sempre un po' curiosi di conoscere chi c'è dietro un blog una pagina una ricetta.. :) molto buona questa torta semplice e genuina, ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, penso che sia per quello, per vedere chi c'è dietro un nickname e un blog!

      Elimina
  17. fragola e banane: un connubio divino! <3

    RispondiElimina
  18. E' vero, è un accostamento davvero riuscito!

    RispondiElimina
  19. Fragole e banane sono tra i miei frutti preferiti! Devo provare anch'io questa ricetta... insieme a molte altre da te suggerite! Sono tutte ottime...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piacciano, quando le proverai! So che una persona l'ha già provata, aggiungendo cioccolato all'impasto ed è venuta buonissima, può essere una versione alternativa!!

      Elimina
  20. Me le ricordo molto bene le foto della tua casa. E' una casa calda, con un'anima cosa che non trovi nelle case che io definisco "fredde cattedrali" da rivista. Voto per vedere la tua cucina, sono curiosissima, sarà che per me la cucina è un po' il cuore della casa. E vedendo comunque le tue ricette, le tue torte di cui sono da sempre incantata, posso immaginarmi che escano da una cucina che è un "nido" rassicurante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò il possibile ma, essendo lunga e stretta, non è facilissimo

      Elimina
  21. ottima ricetta, brava. Bello anche il tuo modo di scrivere, mi piace.

    RispondiElimina
  22. Ma che buona questa torta! E' prorpio perfetta per questo periodo dell'anno, fresca, fruttolosa. Un bacio, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, direi che questo è proprio il periodo!

      Elimina
  23. Anche questo dolce è delizioso!!!!!!!

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails