I miei viandanti

lunedì 18 febbraio 2013

Colori primaverili



Il tempo bello e soleggiato di questi giorni, quasi un anticipo di primavera, sembra mi abbia risvegliato dal lungo letargo invernale. Lo so che siamo solo a metà febbraio, e l'inverno davanti a noi è ancora lungo, tante giornate grigie e uggiose che ci aspettano, ma sono come una lucertola al sole, appena vedo uno squarcio di cielo e di sole, tiro fuori la testa e cerco di prendermelo tutto, come ad immagazzinare dentro il corpo e l'anima calore e luce.






L'altro giorno, dopo tantissimo tempo, ho guardato il cielo limpido e mi è venuta una voglia irrefrenabile di passeggiare sotto il sole caldo: ho preso la macchina fotografica e sono uscita con la metro a Via del Corso, dopo pranzo. Ho fatto una lunghissima passeggiata per il centro, e poi ho percorso tutta via dei Fori Imperiali, in mezzo ad una umanità variegata e un po' chiassosa, tra scolaresche in fila, artisti di strada e turisti con il naso all'aria, ad ammirare gli archi del Colosseo che si stagliavano scuri contro la luce radente del giorno che andava scurendosi. Sono salita sui giardini del Monte Celio, i prati verdeggianti con timidi pratoline appena schiuse, e e ho preseguito per la lunga via Labicana, dietro San Giovanni.






Adoro andarmene a spasso per Roma, soprattutto in questi mesi in cui non fa troppo freddo e neanche il caldo appiccicoso dell'estate. Prendo la metro oppure un autobus, scendo al centro e poi cammino, cammino, ripercorrendo spesso dei luoghi ben conosciuti, a volte amati, come fosse la prima volta, e sempre mi sorprendo ad ammirarne l'eterna bellezza, la grazia di questa città così antica, così piena di storia (anche così maltrattata, ma questo è un altro discorso).





La mattina, in un tripudio di operosità, avevo messo in forno questi muffins, colorati e allegri anch'essi.




Questi Muffins partecipano al Muffinidea il Contest!, di Grazia del Blog CuocaPerCaso


Muffins bicolori Mandorle e Cacao

Per 12 muffins

4 uova intere
200 grammi zucchero semolato
100 grammi di burro
200 grammi farina
50 grammi farina mandorle
mezzo bicchiere di latte
1 bustina di lievito vanigliato
goccie di cioccolato fondente
2 cucchiai abbondanto di cacao amaro


Sciogliere il burro senza farlo friggere.

Montare lentamente i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungere il burro fuso, continuando a montare bene il composto.

Aggiungere il latte, quindi mescolare la farina di mandorle.

Aggiungere la farina setacciata insieme al lievito, poca alla volta, montando bene il composto.

Aggiungere le gocce di cioccolato e, in ultimo, incorporare delicatamente con una spatola gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.

Versare due terzi del  composto, aiutandosi con due cucchiai, negli stampini da muffins, nei pirottini di carta o in quelli di alluminio.

Incorporare con la spatola il cacao al resto del composto, e versarne un cucchiaio al centro di ogni muffins.

Infornare a 180 gradi scarsi sul secondo ripiano dal basso, nel forno già caldo (il mio è a gas ventilato).

Cuocere per 25 minuti a 180 a gradi, poi abbassare a 150 gradi e cuocere altri cinque minuti.


16 commenti:

  1. Roma è meravigliosa....
    così come la tua tavola e i tuoi dolcetti...che belli anche i quadri, immagini che mettono buonumore e gioia!

    RispondiElimina
  2. Le foto di Roma sono incantevoli, ho fatto per un pò su e giù restando sempre un giorno o poco più, però che emozione passeggiare per le vie!
    I muffins hanno tutta l'aria di essere di un buono, hanno un colore magnifico! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che bello quell'angolino della tua casa!
    Si, è vero, Roma è bellissima e maltrattata. Non si merita davvero di essere trascurata così!!!
    Buona settimana
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Quanto tempo è che non prendo l'autobus e nonme ne vado in centro, e che voglia che mi hai fatto venire! Hai ragionissima Roma è meravigliosa e passeggiare per le sue vie è sempre come fosse la prima volta, una città speciale e magica che ti sorprende sempre!
    Rubo un muffin li adoro così bicolori!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  5. Cara, una passeggiata senza meta in una bella città, Roma, ma anche una qualsiasi delle nostre città italiane, ricche di storia e arte, è una cosa meravigliosa. Come meravigliosi sono i tuoi muffins. Molto belli i quadretti con la ballerina di flamenco :-). Un bacio, carissima Geillis. Sono felice di avvertire una ritrovata serenità.

    RispondiElimina
  6. Sono bellissimissimi, un po' "muccati" così!:) Prendo subito la ricetta!
    Anche le foto sono proprio belle, Laura.. vorrei tanto abitare a Roma.. la amo, è davvero magica. E amo soprattutto le parti più nascoste, quelle meno conosciute, dove non ci sono i turisti.. anche se può sembrare una cosa detta così, visto che io stessa sono una turista quando ci vado... Vabbè insomma, hai capito:)
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. @ Simo: ho una casa colorata e piena di quadri, mi piaceva metterli nelle foto!

    @Marianna: la prossima volta che passi per Roma, perché non mi avverti? potrei mostrarti degli angolini che non conosci

    @Francesca: Grazie!

    @Ros: i quadri con le ballerine li ho comprati a Barcellona, sono anche un bel ricordo di viaggio

    @Fiocchineve: essere turisti o viaggiatore è una cosa ben differente, e magari tu fai parte dei viaggiatori, cogli della mia bella città degli aspetti che un normale turista non può vedere!

    RispondiElimina
  8. Ah Roma, Roma... Che desiderio di primavera che leggo fra le righe! Non sei la sola comunque.. Ciao!

    RispondiElimina
  9. Come vedi, non commento mai i tuoi dolci, rimango sempre senza parole di fronte a quelle immagini cosi' profumate. Che meraviglia Roma nelle prime giornate in anticipo di primavera!

    RispondiElimina
  10. prova a fare la caprese è facilissima , ma mi dispaice non so dirti se puoi usare la farina di mandorle io ho sempre comprato quelle già sbucciate e seguito pedissequamente la ricetta
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. D'accordo con te, camminare in giro per Roma in inverno con il sole è il top! Complimenti per i muffin, ma quello che mi è piaciuto di più sono... i quadri. Si può sapere dove li hai acquistati? Vorrei aggiungere una nota di colore alla mia casa. Grazie e ciao! Dany

    RispondiElimina
  12. Ciao Dany, benvenuta! I quadri con i paesaggi li ho acquistati da un pittore a Piazza Navona, quelli con le ballerine da un pittore sulle Ramblas di Barcellona, e poi li ho fatti incorniciare secondo il mio gusto

    RispondiElimina
  13. @TataGioiosa: no, in questi giorni ha davvero un bisogno incredibile di sole, di passeggiare sotto il cielo azzurro!

    @Mario: ho abbandonato l'acquarello, ma provo a fare lo stesso dei bei quadri dipinti con la luce :)

    @lacucinadiEsme: ci proverò con la farina che ho, poi ti dirò se è venuta lo stesso buona!

    RispondiElimina
  14. Hi, chanced upon your blog. Really loved it. Rome is one city I would love to visit. Have read so much about it. And of course your muffins would add to the charm!

    RispondiElimina
  15. Thank you for the compliments!

    RispondiElimina
  16. Qui in pianura nevica ancora, le immagini luminose che hai postato, mi fanno sentire lontana anni luce dalla tua splendida città!
    Ecco, forse uno di questi muffins golosi potrebbe farmi tornare il sorriso e credere nel ritorno della primavera...

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails