I miei viandanti

martedì 20 aprile 2010

Basilico e pomodori, gli ingredienti dell'estate


Ed eccomi di nuovo qui, dopo una quattro giorni di lavoro in piena emergenza causa vulcano (lavoro in un albergo, ed è stato un vero caos).

Oggi, più che primavera, sembra quasi estate: un caldo improvviso, solo a tratti mitigato da una leggera brezza, che spande nell'aria l'odore pesante del glicine e del caprifoglio in fiore che abbelliscono i giardini nelle strade mdel mio quartiere.
Questa è la settimana della Cultura,ho lavorato tutti questi giorni ma devo assolutamente rifarmi domani e sabato, anche se le cose da visitare sono tante e ancora mi dibatto nella scelta (i Capitolini? Villa Torlonia? Palazzo Barberini?)

Deciderò domani, sull'ispirazione del momento. Sto ancora lavorando al post sulla Centrale Montemartini, sembra una passeggiata sistemare le foto e scrivere il resoconto, ma mi dispiace fare le cose in maniera affrettata e sciatta, soprattutto quando si tratta di raccontare dei luoghi così affascinanti.

In questi giorni ho cucinato un po', ma spesso le mie sperimentazioni sono funestate da miserevoli fallimenti, anche se (spero) non per colpa mia, insomma, non del tutto.


Sto comprando l'Encliclopedia della Pasticceria de La Repubblica, dei bei volumenti luminosi, pieni di belle fotografie.
Per ora ho provato a fare una torta Lievitata con le mele, che è riuscita una vera schifezza (lievitata benissimo che se ci ha messo un pomeriggio intero a crescere, aspetto ottimo, ma la pasta era secca, sbriciolosa, immangiabile), delle treccine di farina di mais che erano troppo stoppose (forse lo sbaglio è stato sostituire il burro con l'olio?) e oggi un pane di avena dal sapore amarissimo, non so se per la farina oppure ho esagerato col sale, oppure il lievito?


Mah, che peccato...più che altro perchè ero curiosa di assaggiare il pane di avena, ma mi sa che mi terrò la curiosità, visto che ce n'è rimasta poca, e non ho il coraggio di ritentare.

Per consolarmi di tutto questo, ho assemblato un piatto colorato, dai tipici sapori mediterranei, e soprattutto veloce da preparare. Ho comprato una piantina di basilico, che io adoro: ne amo il sapore, ma soprattutto il profumo, che evoca immediatamente l'estate, le ricette fresche e colorate di questa stagione.


Ho tagliato a tocchetti dei pomodori rossi maturi, vi ho aggiunto aglio a pezzetti, cipolla tagliata piccola, abbondanti foglie di basilico, sale e olio.

Ho fatto saltare pochi minuti a fiamma vivace, poi ho aggiunto del tonno sott'olio sbriciolato e delle olive greche, dal sapore deciso e aromatico ( a me piacciono di più quelle verdi e dolci, però in questo caso ci stanno meglio delle olive nere e saporite).

Ancora pochi minuti di cottura, in maniera da asciugare il sugo dei pomodori, poi ci ho buttato la pasta appena scolata: in questo caso degli spaghetti integrali biologici, ma vanno benissimo anche gli spaghetti normali.

Bon Appetit!


16 commenti:

  1. Ho appena finito di pranzare, ma una forchettata di spaghetti non la rifiuterei, hanno un aspetto invitantissimo!Saluti Manu.

    RispondiElimina
  2. Anche io adoro il basilico.
    Ogni anno ne semino parecchi vasi in giardino. Ne consumo tantissimo e poi, a fine estate, lo raccolgo tutto e faccio il pesto che metto nei sacchettini in porzioni da quattro e lo surgelo per l'estate.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Che voglia questi spaghetti!!!..Non vedo l'ora di assaporare dei pomodori freschi maturi buoni e gustosi accompagnati dal basilico appena colto...speriamo che l'estate arrivi presto!!!

    ciao ciao

    RispondiElimina
  4. Che dire... 'na meraviglia. Con questi spaghetti è già sapore d'estate, di sole, di mare, di vacanza!!!
    Ne approfitto e ne assaggio una forchettat..ona.
    Salutissimi da Lella

    RispondiElimina
  5. Ottima scelta, sapori freschi, di stagione, sani... e che profumo! Deborah

    RispondiElimina
  6. che ricetta...gioiosa....insomma il rosso di pomodori il verde del basilico...sa subito di sapore intenso e di fresco...un bacione

    RispondiElimina
  7. Questi piatti semplici e mediterranei mi piacciono un sacco. Ci stanno a pennello anche le olive taggiasche!

    RispondiElimina
  8. Un primo veloce,semplice ma molto profumato e gustoso.

    RispondiElimina
  9. quando il basilico entra in tavola, allora è estate.

    RispondiElimina
  10. Cosa mi sono persa!!!Alla prossima m'inviti per pranzo?!!!!Sono fantastici...con quel profumo di basilico!Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Uno dei miei piatti preferiti, sarà che come dici tu il basilico fa pensare subito all'estate! E poi perfetta l'aggiunta di quelle belle olive nere!
    Ciao
    Evelin

    RispondiElimina
  12. Amch'io questi giorni mi sono fatta un mini orto sul terrazzo di cucina, basilico, rosmarino, timo, prezzemolo, ed anche una begonia gialla anche se non c'entra nulla ma mi rallegra vederla. E' bello preparare i piatti cogliendo una fogliolina quà e una là, spaghetti ottimi, per il pane non ti preoccupare, non è così facile come sembra, a me vengono dei panini tipo "mattoncini", forse è il forno.....

    RispondiElimina
  13. solo una parola....MERAVIGLIOSI!!!

    RispondiElimina
  14. sì!!!!sapore d'estate, che bello, un piatto di spaghetti così ti riconcilia con la vita, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  15. sì sì
    le temperature stanno cambiando e l'estate è davvero alle porte bisogna colorare anche i piatti e renderli più freschi
    ;-)

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails