I miei viandanti

venerdì 24 dicembre 2010

Auguri di buon Natale a tutti



Dicembre è volato via in un soffio, mi sono ritrovata al 15 con ancora l'albero da fare, ma per fortuna ho recuperato in fretta, anche qualche briciola di spirito natalizio.
Al momento di fare l'albero, con una cassa traboccante di palline nuove e d elegantissimi fiocchi di velo argento e blu, quasi quasi ero pure contenta che fosse arrivato Natale.
Koko ha pensato bene, mentre addobbavo l'abero, di andarsi a nascondere sotto il letto, quasi avesse paura che ci appendessi lui, al posto delle palle. La sera, quando ha capito che non correva più alcun pericolo di essere scambiato per un addobbo, ci si è andato ad accocolare sotto tra le lucette accese,  con una espressione soddisfatta sul musetto,  neanche fosse un pacchetto coi fiocchi e nastri.

Titti invece ha davvero insistito per darmi una mano, frugando con la zampetta curiosa tra le palline, forse sperando di averne qualcuna per giocare. Ha cercato di svignarsela con un filo in bocca lungo circa due metri,  pregustando un nuovo sfrenato divertimento felino ma è stata prontamente disillusa, e allora si è accontentata di rincorrere una pignetta, così, come consolazione per i giochi mancati.

Non ho il tempo di farvi gli auguri singolarmente, quindi scusatemi se non passerò nei vostri blog uno per uno, come del resto non ho avuto il tempo di fare comunque, negli ultimi giorni...ci tenevo però a quest'ultimo post natalizio, per non far apparire del tutto trascurata questa foresta che, ultimamente, sta perdendo un po' di pezzi.

Va beh, tra i propositi del nuovo anno metto anche quello di recuperare l'entusiasmo, di sperimentare al meglio la cucina nuova (che è favolosa, una volta superato i primi, esasperanti intoppi) e di riprendere in mano la macchina fotografica, mai trascurata e negletta come in questi ultimi mesi.

Per augurarvi Buon Natale, vi lascio la ricetta di questo Zuccotto di Ricotta, una vecchia ricetta familiare della sorella di mia nonna, zia Maria (se vi ricordate il post sulla bisnonna Matilde, zia Maria è l'unica ancora viva delle sue tre figlie) : ricordo di averlo assaggiato per la prima volta tanti anni fa, diciamo sicuramente più di trenta...lo abbiamo replicato tante volte, negli anni, con mamma, soprattutto sotto le feste, aggiungendo alla ricetta originale solo le gocce di cioccolata.

Una volta lo feci utilizzando al posto dei Pavesini del panettone appena intriso di caffellatte, venne benissimo, però la copertura originale dovrebbe essere fatta con biscotti sottili e leggeri, appunto tipo i pavesini, appena appena inzuppati di liquore diluito con l'acqua. Mettete un liquore dolce a vostra scelta, io metto la Strega che mi piace molto, così come ci condisco la ricotta.

Come forma, ho utilizzato la confezione di plastica di un semifreddo carte d'Or, a cupola: altre volte l'ho fatto in una forma da budino di vetro, con le scanalature dritte (senza buco, ovviamente), ed è venuto bene lo stesso, però è più difficile da ricoprire di biscotti: con lo stampo a cupola liscio viene molto meglio.

E' un dolce che deve insaporirsi: farlo la sera precedente, sformarlo qualche ora prima di servirlo, e poi  lasciarlo in frigorifero a rassodarsi,  è la cosa migliore. In questa versione l'ho ricoperto di una glassa di cioccolato (di quelle pronte, solo da sciogliere) ma vi consiglio di farla sottile sottile: io ho abbondato, e poi è stato difficile tagliarlo senza sfracelli. (Perdonate le foto non di altissima qualità, ma ho avuto modo di fotografarlo solo di sera, poco prima di essere mangiato)



Zuccotto di ricotta di Zia Maria

Per una forma da 17 centimetri di diametro (altezza 7.5 cm)

Per la farcia:

600 grammi di di ricotta fresca, di mucca, bella soda (se fsse troppo molliccia, mettetela a scolare un po')
qualche cucchiaio di zucchero semolato, a seconda di quanto la volete dolce

due cucchiai di liquore dolce, tipo Strega

50 grammi o più di gocce di cioccolato, oppure tagliuzzate una tavoletta di cioccolato fondente
100 grammi di canditi misti

Mescolate tutti gli ingredienti, poi mettete il composto in frigo ad insaporirsi.

Bagnate i pavesini con una mistura di acqua e liquore, ma non inzuppateli troppo, altrimenti dopo perdono troppo liquido, e cominciate a foderare il fondo dello stampo, poi fateli aderire alle pareti.

Mettete la farcia di ricotta, riempiendolo bene, poi coprire con uno strato di biscotti.

Coprite con del cellophane per alimenti, mettetelo sotto peso con un piattino, e ponete in frigo per qualche ora.

Al momento di sformarlo, rovesciatelo sul piatto di portata, decorato con glassa di cioccolato oppure con ciuffetti di panna, o come volete voi. Nel caso dovesse perdere un po' di liquido, non preoccupatevi, scolatelo delicatamente, di solito la costruzione regge lo stesso!

Si tratta di un dolce un po' pesante, quindi calcolate che da un piccolo zuccotto si ricavano dalle sei alle otto porzioni.

16 commenti:

  1. Cara Geillis, ti lascio un mio bacione grande, grande, con augurio di passare un Natale davvero speciale insieme con le persone che ti stiano più a cuore...

    RispondiElimina
  2. Buonissimo Natale, cara Laura! Una valanga di sorrisi e un po' di pace nel cuore, che non guasta mai! :)
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  3. che meraviglia il tuo zuccotto...e che lieta compagnia i nostri gatti...i tuoi sono tenerissimi! un grade abbraccio per un felice natale

    RispondiElimina
  4. accipicchia che zuccotto super, e certo che bisogna mantenere la tradizione!!!
    ti faccio tanti auguri qi serenità per queste feste, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  5. Con questa torta il Natale non può essere che dolcissimo! Auguri!!

    RispondiElimina
  6. I miei più cari auguri di Buon Natale!!!!!!
    Un abbraccio
    Marianna
    ps.che spettacolo di zuccotto!!!!

    RispondiElimina
  7. Auguroni di buon Natale mia cara, ti auguro sia sereno e felice, pieno di sorrisi ed affetti... Baci. Deborah

    RispondiElimina
  8. Buon Natale, Laura! Un abbraccio sincero :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao Laura sono passata per farti gli auguri di buone feste, anche se con un po di ritardo, ma il tempo è sempre poco per tutto, ho letto anche il post su fb io mi sono cancellata perchè ci perdevo parecchio tempo, mi attiravano commenti stupidi o link demenziali credo che valga la pena spendere il nostro tempo per qualcosa di più utile, ti faccio ancora tanti auguri un bacio

    RispondiElimina
  10. ho scoperto questo blog da google immagini (stavo vedendo delle foto di parigi).... e non posso credere a quante cose abbiamo in comune... innanzitutto l'amore per parigi (l'ho scoperta quest'anno e ci sono andata 3 volte, è come una droga), poi ti piacciono i gatti birmani, l'andalucia, il flamenco... tutte le cose che amo di più! sei già tra i miei preferiti

    RispondiElimina
  11. Che goduria per gli occhi, immagino per il palato!!!
    Il Natale è passato, così ti auguro un felicissimo 2011!!!

    RispondiElimina
  12. @ cristina: benvenuta, mi fa sempre piacere quando capita qui qualcuno con le mie stesse passioni!

    @ Carmen: in questi giorni non ho avuto tempo per nessuna cosa, neanche per Fb e devo dire che non ne ho sentito neanche la mancanza, forse sono sulla via della guarigione

    RispondiElimina
  13. Happy New Year ♥
    Moltissimi Auguri
    per uno splendido 2011

    RispondiElimina
  14. Un anno di belle storie (e le ricette!!!) da raccontare, ascoltare, annusare, mangiare, cocclolare, conservare...
    Un anno da amare.
    Bacione!!!

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails