I miei viandanti

mercoledì 11 gennaio 2017

Gelido inverno e torta di mele

Ci abbiamo provato, in queste vacanze di Natale passate da poco, a resistere a panettoni-torroni-avanzi di pranzi e cene, salami e torroncini, ma come ogni anno è stata una débâcle, una socnfitta su tutta la linea, una valanga di cibo da cui non si riesce a scappare.




Queste vacanze (per me lunghe, visto che la scuola chiude) sono scappate via anche loro, tra un viaggio a Genova, il Capodanno, una settimana di impegni e studio arretrato,  visite e uscite con le amiche.

Avrei voluto avere il tempo di riposarmi, addirittura di annoiarmi, ma proprio non c'è stato. 
Eppure, nonostante tutto il cibo ingerito i cui effetti deleteri impegneranno un paio di mesi per essere smaltiti, in questo luminoso giorno di un gelido inverno romano, avevo voglia di un dolcetto, semplice, coccoloso, e cosa c'è di meglio di una torta di mele?

Avevo letto un po' di tempo fa una ricetta invogliante sulla pagina Facebook dell'amica Lorenza "Non c'è trippa per gatti   questa bella torta di mele (risale al mese di settembre, basta cercarla nella casella di Ricerca a destra), una di quelle senza burro e piena di mele, praticissima da fare perché le dosi sono a cucchiai.

L'unico cambiamento che ho fatto è stato lo zucchero: quando ho cominciato ad impastare, mi sono accorta di avere poco zucchero semolato: l'ho sostituito con zucchero a velo. Ho pesato un cucchiaio di zucchero semolato ed era 20 grammi: la giusta quantità quindi dovrebbe essere 180 grammi di zucchero circa. In realtà lo zucchero a velo pesa di meno ma frutta di più, quindi per non esagerare in tutto io ne ho messi 100 grammi di zucchero a velo, ed per me era dolce abbastanza.
Avevo solo delle mele renette, ma  il sapore un po' asprigno  di queste mele nelle torte mi piace molto: l'importante è tagliarle molto sottili, in maniera che si cuociano bene, soprattutto sopra.



La ricetta originale di Lorenza, i miei cambiamenti sono tra parentesi.

Torta di Mele di Lorenza

3 uova
9 cucchiai di zucchero smeolato  (100 grammi zucchero a velo)
9 cucchiai colmi di farina ( cioè 200 grammi circa)
9 cucchiai olio di semi
9 cucchiai latte
un cucchiaino colmo di lievito (vanigliato)
3 mele medie (renette)

Teglia 20x20 centimetri

Battere i tuorli con la frusta elettrica, aggiungendo un cucchiaio di zucchero a velo alla volta, fino ad ottenere un composto gonfio.

Aggiungere olio e latte, quindi un cucchiaio alla volta di farina mescolata al lievito, montando a lungo il composto.

Alla fine aggiungere gli albumi montati a neve ben ferma, amalgamandoli con una spatola delicatamente dal basso verso l'altro, per non smontarli.

Tagliare a fettine sottilissime le mele, incorporarne nel composto due terzi e decorare la superficie con il rimantente.

Forno elettrico statico secondo ripiano dal basso a 170 gradi per circa 50 minuti.

Sformare quando è fredda e decorare con zucchero a velo.


7 commenti:

  1. Buonissima! Anch'io, dopo tanti pandori e panettoni, ho voglia di una torta di mele. Stasera la faccio. Buon anno!

    RispondiElimina
  2. Deve essere ottima oltre che facile e veloce. Una ricetta di quelle che piacciono a me! Complimenti! Elena

    RispondiElimina
  3. Se quei chiletti ce ti porti dalle feste sono la causa di viaggi, uscite con le amiche, risate e relax, ben vengano ^_^ Vedrai che faticherai meno del previsto a smaltirli ^_^
    Buon anno cara e grazie x averci regalato questa torta ricca di mele ^_^

    RispondiElimina
  4. Ciao Laura, la torta di mele è la mia preferita e con le renette in particolare, non amo il gusto troppo dolce!
    Buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  5. cibo cibo e chili di troppo! naturale conseguenza delle feste , complice anche il freddo, un abbraccio ciao Reby

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails