I miei viandanti

domenica 15 marzo 2015

Torta Vegana di Mele e Mandorle


 Quanto tempo che non facevo un dolce!



No, in realtà ne ho fatto qualcuno ma, per colpa di una partita di lievito andata a male, sono venuti bassi e malcotti, e quindi mi toccherà rifarli. Non che siano andati sprecati, ovviamente, però sono sicura che avrebbero meritato miglior sorte.


 Ero alla ricerca di uno di quei dolci semplici e veloci da fare, e mi è capitata sotto gli occhi la ricetta di una torta di Mele e frutta secca, senza uova nè latticini; visto che ormai uso il latte di soia vanigliato, ne ho approfittato per provarla: la ricetta la trovate in questa pagina del sito La Cucina Vegetariana, dove è ben spiegata anche con un video.

A parte la quantità di liquidi assolutamente insufficiente ad impastare la farina, il dolce è venuto un po' secco, e il sapore della farina integrale per i miei gusti è decisamente troppo forte. Non mi ha convinto neanche la dimensione consigliata della teglia, troppo piccola, ma ovviamente è una questione di gusto personale.


Siccome però l'idea di un impasto così  semplice da fare mi piaceva moltissimo (si mescola con la forchetta senza montarlo, visto che non ci sono uova ), ho provato a fare una mia versione leggermente modificata.

Ho messo più liquidi, ho messo solo mandorle (e non le noci), l'olio evo e non quello di semi, invece che in una teglietta da 16 l'ho fatta in una quadrata da 20x20: la torta è venuta più morbida ed è cresciuta anche di più. Ovviamente potrebbe essere una buona base per altre variazioni, tipo con cioccolato e pere, con cucchiaiate di marmellata o di Nutella, insomma...


 L'impasto da crudo sembra una specie di pastafrolla morbida, tipo quella all'olio, in cottura invece cresce e diventa più morbido di una frolla: l'unica cosa difficile di questa ricetta è spalmare l'impasto appiccicoso nella teglia, in modo da avere uno strato omogeneo, perché per il resto ci si mettono cinque minuti davvero.

Questa la mia versione:

Torta Vegana alle Mele e Mandorle



 Mettere a bagno 70 grammi di mandorle pelate nel latte di soia per un quarto d'ora o anche più.

Mescolare tutti gli ingredienti secchi: farina bianca e di farro, zucchero bianco e di canna, il lievito in polvere, un pizzico di sale.

Frullare col frullatore ad immersione le mandorle nel latte di soia, quindi aggiungervi l'olio e il limone.


Mescolare i liquidi con i solidi, prima con una forchetta e poi con un cucchiaio, fino ad ottenere un impasto molto denso, tipo frolla morbida.

Foderare una teglia quadrata 20x20 cm (oppure una tonda da 22 cm) con carta forno, quindi spalmare con un cucchiaio l'impasto sulla carta, formando uno strato omogeneo.

Infilare le mele tagliate a fettine nell'impasto, quindi spolverare di zucchero di canna.

Forno elettrico statico a 170 gradi per 35 minuti.

8 commenti:

  1. Ciao Gellis, questa torta mi attira molto, mi salvo la ricetta!
    Buona settimana!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Ha davvero un bellissimo aspetto, la voglio provare :-)
    Chissà che golose colazioni / merende ti aspettano ^_^
    Buona settimana cara e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sane e abbastanza dietetiche!

      Elimina
  3. l'aspetto è invitante, onestamente non l'avrei provata , ma con le tue variazioni si può fare, un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti assicuro che, per i pochi ingredienti che ha, è davvero buona!

      Elimina
  4. Trovo casualmente questo blog e resto subito appiccicata allo schermo a leggermi tutta la ricetta (peccato x le torte non riuscite!!!).
    Mi segno subito tra i lettori per poi continuare a curiosare

    RispondiElimina
  5. Mi inviti per merenda???? io porto una marmellata buonissima e proviamo subito a vedere che buona che è con la tua torta riveduta e corretta ;)
    un abbraccio
    Viviana di Cosa ti preparo per Cena?

    RispondiElimina

Pellegrino che ti aggiri per queste lande incantate, mi farebbe piacere una traccia del tuo passaggio...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails